Strutture aziendali

Prima regola: adattamento. L’organizzazione aziendale non è un dogma. Metterla in discussione e ristrutturarla ai fini di un miglioramento delle performance dell’impresa è quasi un dovere per l’imprenditore. Soprattutto oggi, con le semplificazioni che le tecnologie possono assicurare a chi è in grado di usarle con esperienza e consapevolezza.

Noi di Consulting24 amiamo i minimi termini e ci piace etichettarci in questo modo, perché siamo convinti che qualsiasi struttura, per quanto complessa, possa essere suddivisa in piccole sezioni per diventare comprensibile e semplice. Sulla base di questa convinzione, Consulting24 ti supporta nella scelta dell’assetto tattico più adatto alla tipologia del tuo business e ai tuoi obiettivi aziendali.

Una struttura funzionale, divisa per settori di attività, ti permette di avere alti livelli di efficienza e specializzazione nei singoli ambiti, ma c’è un forte rischio di “compartimentazione negativa”: poco coordinamento e senso di appartenenza a un unicum. È consigliabile per le aziende che operano su mercati dove occorre un alto livello di efficienza.
Segmentazione in base ad aspetti specifici del business – per esempio una linea di prodotti o un mercato – si ha nella struttura divisionale, il cui vantaggio risiede nella possibilità di creare internamente un clima competitivo tra divisioni equiparabili, per incrementare le performance di ciascun gruppo. Di contro, in questo modo vengono ad azzerarsi quasi completamente le economie di scala.

La struttura a matrice presenta invece caratteristiche ibride rispetto alle precedenti, sviluppandosi sia in modo funzionale sia in base a specificità del business. Verticalità e orizzontalità per puntare tanto alla specializzazione quanto al coordinamento, superando in teoria i limiti delle strutture citate in precedenza. Superamento teorico, appunto, perché trattandosi di una organizzazione complessa, è necessario mantenere un equilibrio perfetto e costante.

Al di là delle scelte strutturali, Consulting24 sa come consigliarti e soprattutto come limitare i minus di ciascun assetto, avendo ben chiara la natura di sistema comune ad ogni azienda. E in quanto sistema, va gestito tenendo conto delle forti interconnessioni tra le varie parti e della necessità che queste perseguano un obiettivo comune.

Insieme per…

  • Scegliere la tua organizzazione aziendale
  • Definire ruoli specifici
  • Innovare e ottimizzare processi
  • Stabilire livelli di performance da raggiungere e parametri di controllo
  • Definire obiettivi, valutare e gratificare in base a questi
  • Rafforzare la comunicazione interna all’azienda
  • Gestire priorità e flussi di lavoro
  • Puntare allo sviluppo
 

Contattaci

per scoprire le soluzioni adatte al tuo business
*Accetti i termini e le condizioni d'uso? Leggi l'Informativa Privacy